Ristrutturare paga sempre

0
43

E’ un’arte. Una forma di investimento. Acquistare un appartamento da sistemare, rivendendolo a un prezzo maggiorato dopo aver eseguito i necessari lavori di ristrutturazione: dalla cucina al bagno, dai serramenti al condizionamento. Un nuovo volto dell’immobile che si traduce in un forte guadagno per chi lo vende.

E’ il concetto alla base del “flipping”. Proviamo a fare un esempio, ipotizzando un appartamento nel cuore di Milano. Un appartamento acquistato per 776.000 euro (tasse e spese incluse). Dopo aver speso 55.000 euro per ristrutturarlo, il proprietario ha ora, cinque mesi dopo l’acquisizione, una proprietà che si è rivalutata di 149.000 euro.

Se volesse rivendere la casa oggi, potrebbe farlo per più di 900.000 euro. Calcoliamo i costi di ristrutturazione di questo
appartamento, in particolare:

  • Manodopera e opere murarie: 30.000€
  • Cucina: 8.000€
  • Finestre: 6.000€
  • Schermi e docce: 3.000€
  • Armadi: 3.500€
  • Aria condizionata: 3.000€
  • Altri: 1.000€

Aggiungendo il prezzo di acquisto dell’appartamento, il valore di vendita stimato dopo la ristrutturazione è di 925.000 euro. La casa misura 137 mq che includono una terrazza, tre camere da letto, due bagni e molta luce. Ed è completamente rinnovata. Inoltre, in questo appartamento ristrutturato, il proprietario è riuscito a ridurre del 40% i consumi energetici, isolando le pareti e cambiando l’illuminazione a led.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui