Acquisto immobiliare, un investimento e non una spesa

0
95

Negli ultimi anni sempre più risparmiatori si sono domandati se acquistare un immobile per poi affittarlo sia effettivamente un investimento proficuo, l’inflazione e la volatilità dei mercati finanziari spingono sempre più risparmiatori verso l’investimento immobiliare.

L’ideale è investire in appartamenti da affittare partendo dalle esigenze di chi dovrà corrispondere i canoni. Sempre su questo concetto si può scegliere dove comprare in base alle zone maggiormente richieste dai diversi tipi di inquilini. Il mercato immobiliare, dopo il piccolo rallentamento fisiologico subito in contemporanea con l’inizio della risalita dei tassi d’interesse, ha trovato un nuovo impulso. È sicuramente una spinta ‘indiretta’ ma, allo stesso tempo, sembra avere uno spessore molto importante e che – nell’alternanza avvertita in questo periodo sui mercati finanziari – ha spazio per durare a lungo.

Un dato su tutti rivela la nuova vena: nella seconda parte del 2021, ben il 16,5% delle compravendite immobiliari è stato realizzato avendo come fine principale l’investimento.

Non sono solo le incertezze dei margini ‘promessi’ dai mercati e la loro estrema volatilità a spingere i risparmi degli italiani sul mattone, da sempre considerato un porto sicuro dove impegnare il capitale, ma anche l’evoluzione della situazione geopolitica, il rallentamento economico che condiziona la redditività attesa e l’impennata dell’inflazione che corrode le capacità di spesa dei consumatori e riduce all’osso i rendimenti – già esigui – dei titoli di Stato. A rinforzare il fenomeno, infine, contribuisce anche il ritorno dei flussi turistici che ha portato di nuovo alla ribalta gli acquisti di immobili da destinare a ricettività sia nelle città più attrattive sia nelle località turistiche. Il rendimento medio delle locazione, analizzando solo quelle a lungo termine senza prendere in considerazione quelle definite atipiche oppure turistiche, ad oggi si aggira intorno al 5%. Gli investitori preferiscono comprare nelle aree con la presenza di atenei, di servizi (il cui peso è sempre maggiore dopo il lockdown) e nelle aree sottoposte a interventi di riqualificazione. E’ necessario però porre evidenza sul fatto che l’investimento immobiliare è un’attività più complessa di quanto si possa immaginare in quanto  la casa, quando diventa un investimento immobiliare, è un asset.

Questo significa che deve essere valutata con parametri specifici e con l’assistenza di professionisti qualificati: cercando di non cadere vittima in alcuni bias molto comuni. Gli investimenti immobiliari possono essere molto profittevoli quando si trova la giusta opportunità.

Tali opportunità possono essere individuate solo affidando il proprio percorso di investimento ad una realtà professionalmente preparata ed inserita nel contesto immobiliare del territorio che abbia le capacità soggettive ed oggettive di proporre soluzioni certe e di sicura redditività portando in primo piano l’interesse del cliente e facendo proprie le aspettative dell’investitore attraverso un percorso di consulenze chiaro e trasparente.

Affidarsi a realtà consolidate e riconosciute significa dare certezza di successo al proprio
investimento immobiliare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui